Dinamiche di recupero crediti

La lavorazione tecnica della pratica necessita di circa 30 giorni dal momento in cui vengono consegnati i documenti in sede, dalla ricezione della ricevuta di ritorno si attendono altri 10 giorni per l’eventuale pagamento, successivamente si passa alla fase esattoriale che si aggira intorno ai 150/180 giorni.
 

Fase 1

Sollecito epistolare previa raccomandata

La pratica viene presa in carico dalla sede centrale dove vengono conteggiati spese ed interessi; viene inviata la raccomandata di messa in mora e si attende la ricevuta di ritorno. Questa fase dura circa 30gg.

Fase 2

Affidamento all’esattore competente

In caso di mancato pagamento diretto da parte del debitore, la pratica viene affidata all’esattore di zona che procede con il rintraccio ed il contatto del debitore.

Fase 3

Verifica tramite visure

Mediante la consultazione di registri pubblici quali visura protesti e visura camerale, si verifica l’affidabilità del debitore oltre a conoscere l’esatta situazione giuridica della societa’ o del soggetto con partita iva.

Fase 4

Verifica in loco

L’esattore competente a questo punto, procede con il recupero stragiudiziale della pratica.

Fase 5

Azioni successive

In caso di esito negativo, forniamo tutte le informazioni reperite utili ad un eventuale azione legale successiva.
La Dea inoltre è autorizzata a certificare (circ.557/PAS/6909/12015-1) l’inesigibilità del credito ai fini del recupero fiscale dello stesso (deducibilità del credito), in alternativa alla procedura giudiziaria qualora questa risultasse infruttuosa per problemi accertati.